Immagine  
"
Ho licenziato Dio

Fabrizio De Andrè
"
 
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Pietro (del 19/08/2012 @ 15:27:03, in Cinema, linkato 1143 volte)

È una bella storia, quella di Adamo ed Eva.
Ha un forte spessore morale...
ma chiedere ad un adulto di crederci...
come "dreck" si fa?
Che cos'è?
Allora, che cos'è?
È una bella storia.
Non è che questo. Solo una storia.
La religione cattolica è basata su una cattiva traduzione.
Adesso basta. Ruben, vuoi dire qualcosa?
Statemi a sentire. Avete da fare? Ve la racconto io la storia.
I 70 Sapienti devono aver tradotto la parola ebraica
"giovane donna"...con la parola greca "vergine".
Era un errore che si poteva fare facilmente...
perché c'era solo una lieve differenza nella scrittura.
E così hanno fatto una profezia:
"Ecco, la vergine concepirà e darà alla luce un figlio".
È la parola "vergine" che ha catturato I'attenzione della gente.
Non tutti i giorni una vergine concepisce e dà alla luce un figlio!
Beh, lasciate fermentare la faccenda per duecento annetti...
... e in men che non si dica vi ritrovate con la Chiesa Cattolica.
Oy vay, ma che stai dicendo?
Sto dicendo che se anche I'hanno scritto...
... non è per forza vero.
Dà speranza. Non è importante se è verità o finzione.
Alla gente piace credere.

(The Snatch, Guy Ritchie, 2000)

 
Di Pietro (del 14/03/2011 @ 12:21:45, in Cinema, linkato 2117 volte)

Stamane ho sentito al GR Rai, un bel servizio promozionale spacciato per cronaca di spettacolo.
L'ammaliante Baba Richerme, con la sua nobiliare voce (ogni volta che la sento non posso fare a meno di ripensare al sergente Hartman di Full metal jacket: "Tu sei nobile ?!...."), ha dato vita allo spot pubblicitario, con verve da critica consumata.

Nel preambolo ci ha tenuto a ricordare agli ignoranti ascoltatori che la saga di Amici Miei è composta dai tre episodi del grande Mario Monicelli.

Peccato che:

  • il primo episodio era di Germi (morto prima dell'inizio delle riprese, e quindi il progetto passò a Monicelli, che da Signore quale era volle lasciare all'inizio del film la scritta "Un film di Pietro Germi")
  • il secondo è interamente di Monicelli
  • il terzo è interamente di Nanny Loi (e si vede, purtroppo)

Ma si sa, sono film di nicchia, li hanno visti quattro gatti, mica fanno parte della Storia della commedia italiana: e che mo' una giornalista che si occupa di cinema deve sapere sti dettagli di film insignificanti ?

p.s. nel trailer radiofonico indecoroso del film di Neri Parenti in uscita il 16 p.v., si sente una scopiazzatura della supercazzola (non hanno trovato di meglio per promuovere il "film"). E si sente chiaramente "Terapia tapioca". Ma l'originale è sempre stato "Tarapia tapioca".
Non si sono neanche scomodati a sentirlo l'originale.

 

 
Di Pietro (del 04/03/2011 @ 00:21:26, in Cinema, linkato 1594 volte)
Esce il 16 marzo il prequel di Amici Miei.
Regia di Neri Parenti.
Cast: Christian De Sica, Michele Placido, Giorgio Panariello, Paolo Hendel, Massimo Ghini, Massimo Ceccherini e Alessandro Benvenuti.

Finalmente chiare le motivazioni del suicidio di Mario Monicelli.
 
Di Pietro (del 22/08/2010 @ 11:23:00, in Cinema, linkato 1248 volte)

 Tiberio Murgia

Il 20 agosto 2010 si è spento all'età di 81 anni Tiberio Murgia.
Con lui perdiamo un altro tassello del Cinema italiano. Quello vero.
Addio ferribotte.

 

 
Di Pietro (del 07/06/2010 @ 00:02:22, in Cinema, linkato 23430 volte)

La quarta stagione della serie televisiva Dexter si chiude con un colpo di scena magistrale: la morte di Rita, moglie di Dexter.

La prima cosa che pensi vedendo la scena finale è che Rita sia stata uccisa da Trinity; il setting della scena del delitto è infatti simile agli omicidi rituali del serial killer: Rita giace esanime nella vasca da bagno piena di acqua e sangue.

Ma, analizzando bene quello che gli sceneggiatori ci propongono nella puntata, si arriva a dedurre che non può essere stato Trinity a uccidere Rita.

Andiamo per ordine:

  1. Trinity non conosce l'indirizzo di Dexter. Quando cerca di rintracciarlo tramite internet trova il suo vecchio indirizzo sotto il nome di “D.Morgan”. Arrivato a casa trova della corrispondenza della sorella Debra (sempre D.Morgan è) e stizzito se ne va. Evidentemente immagina si tratti di un omonimia e nulla, nella sceneggiatura, ci fa pensare che abbia capito si tratti della sorella. Non sa quindi dove trovare Rita.

  2. Non esiste compatibilità temporale tra la morte di Rita e gli spostamenti di Trinity. Quando Dexter ascolta il messaggio di Rita che gli dice di essere tornata a casa a prendere il documento, lei afferma “so che a te non importano queste cose ma stasera la luna è fantastica” (e anche Dexter, mentre stava gettando in mare il corpo di Trinity, aveva notato la luna chiedendosi se anche Rita la stesse guardando). Questo colloca la morte di Rita dopo il tramonto (a meno che lei non fosse una patita di astronomia e prevedesse la bellezza della luna in base al calendario lunare e alle condizioni metereologiche – abbastanza improbabile). Ma Trinity ritira la Mustang dal carrozziere in pieno giorno e da quel momento viene seguito da Dexter che gli ha tolto il tappo dell'olio attendendo che la macchina si fermi. Quando la macchina si rompe e Dexter lo cattura, è piena notte. Quindi Trinity, dal momento in cui ha ritirato la macchina (pieno giorno) a quando viene catturato e ucciso (notte) non ha modo di avvicinarsi a Rita senza che Dexter se ne accorga. Non si capisce, però, perchè a Dexter arrivi la notifica sms del messaggio solo molto tempo dopo (che avesse Wind ?).

  3. Setting della morte di Rita. Ricorda, in realtà, molto più il passato di Dexter (madre morta e figlio in una pozza di sangue) che non il modus operandi di Trinity (solo la vasca avrebbe dovuto essere piena di sangue e non imbrattata tutta la stanza: Trinity è uno preciso e pulito quanto Dexter).

  4. Trinity non dice nulla a Dexter. Mentre Dexter sta per uccidere Trinity questi non fa nessuna allusione, neppure minimamente velata, al fatto che la famiglia di Dexter sia stata distrutta.

Alla luce di quanto sopra i casi sono due:

  1. gli sceneggiatori hanno scritto la puntata a cazzo di cane, in mezz'ora, a bordo di uno yacht, aspettando il passaggio delle ricciole

  2. Trinity non ha ucciso Rita

Se è vera la seconda, chi è stato ? Alcune ipotesi tra il serio e il faceto:

  1. Rita si suicida per motivi ignoti: non credibile per la presenza del figlio

  2. Dexter ha ucciso Rita, in uno sdoppiamento di personalità, ricreando il setting della morte della madre (sarebbe inquietante, perchè Dexter è “buono”)

  3. Il fantasma di Harry ha ucciso Rita, perchè non la sopportava più: fai tanta fatica ad allevare un figliolo con sani principi e poi si sposa una rompiballe che la sera lo vuole a casa invece che in giro ad ammazzare i cattivi

  4. Il vicino di casa, deluso dal fatto che Rita prima ha fatto finta di starci e poi l'ha allontanato, l'ha ammazzata (poco credibile)

  5. Rita è stata uccisa dal tassista per banali motivi di mancia (in USA per una mancia non data sono capaci di ammazzarti sul serio...)

  6. Rita è morta di morte naturale. Mentre faceva il bagno le sono esplose le plastiche a causa dell'acqua troppo calda (dalla prima all'ultima serie le sono cresciute le tette di un paio di misure e accentuati gli zigomi: c'è lo zampino di un chirurgo)

  7. Altra ipotesi, molto affascinante: in una delle serie precedenti Dexter scopre che Rita aveva avuto un altro marito prima di Paul. Ma lei non gliene ha mai parlato. Perchè ? Vuoi vedere che era un altro psicopatico assassino che lei aveva fatto mettere in galera e che ora è scappato e si è vendicato ? Sarebbe un ottimo filo conduttore per la quinta serie....

  8. Rita ha trovato l'anello del conte e il notaio Martellone l'ha ammazzata per rubarglielo e restituirlo al dottor Giorgio (ah no, quella è un'altra serie....)

Io, personalmente, opto per l'ipotesi primo marito (punto 7): si vedrà nella quinta serie.

AGGIORNAMENTO DEL 11/06/2010

Ho recuperato i sottotitoli della versione inglese, e questi sembrano invece inchiodare Trinity (e fanno fare una pessima figura a chi ha tradotto e adattato i dialoghi italiani). Il messaggio di Rita dice:

hey, sweetie,
i'm a dope.
i was in such a rush
to get harrison organized
i forgot my i.d. for the plane,
so i'm zooming home for it.
means i'll be
on a later puddle jumper,
but we'll still be there
waiting for you.
oh, and i know you're not
into this stuff, but...
the moon tonight
is gonna be amazing.
so take a moment.
you deserve it.
we love you. bye.

"Gonna be amazing" indica inequivocabilmente una situazione futura, quindi rientra in gioco il principale sospetto, Trinity.



 
Di Pietro (del 15/03/2010 @ 14:33:11, in Cinema, linkato 13232 volte)

Un post bizzarro, questo. Non so che voglia dire, se non un omaggio ai dettagli di un capolavoro.

La Prunella Ballor è esistita realmente, in passato.

Nel fantastico fantozziano episodio in cui Calboni porta Fantozzi e Filini al club l'Ippopotamo per passare una nottata brava di sesso e bagordi, Filini porta con se la Prunella Ballor:

Fantozzi

E difatti la bottiglia della Prunella Ballor è proprio quella:

Prunella Ballor

"Devil is in the detail"

 

 
Di Pietro (del 24/01/2010 @ 12:48:25, in Cinema, linkato 1337 volte)
AvatarHo visto Avatar di James Cameron. Aggiungerei, purtroppo.
Uno dei film più insulsi, noiosi e scontati che abbia mai visto.
Pur partendo da un'idea interessante, Cameron si perde immediatamente nella banalità con una sceneggiatura piatta e prevedibile come raramente avviene.
Una nota particolare la meritano i dialoghi che in alcuni punti toccano vette degne dei Teletubbies.
Su tutte, la frase del cattivo durante la battaglia: inizia a vedersela male e allora dà sfoggio di tutta la sua preparazione militare indicando ai suoi la strategia da adottare nel combattimento: "Sparate ai nemici !".
Sic et simpliciter.
Insomma, se volete provare l'ebrezza del 3D polarizzato, andateci pure a vederlo, ma sappiate che gli occhialetti che vi daranno sono la sola cosa interessante di tutto il film.
 
Di Pietro (del 08/12/2009 @ 15:12:36, in Cinema, linkato 1205 volte)

L'ingresso degli studios della Bavaria Film, a Monaco di Baviera, dove sono state girate tutte le serie de L'ispettore Derrick.

Studios dell Bavaria Film - Monaco

 

 
Di Pietro (del 14/04/2009 @ 10:57:44, in Cinema, linkato 1149 volte)

Ho visto l'ultimo sforzo di Clint Eastwood, e devo dire che mi ha deluso. Dopo anni di grandi film, il buon vecchio Clint sta incominciando a perdere qualche colpo.
L'idea del film è bella, ma ci sono troppi buchi di sceneggiatura. Alcune scene sono buttate là per giustificare i risvolti della trama, e sembrano aggiunte all'ultimo momento per tenere in piedi una consecutio che vacilla. Poi il protagonista (Clint) cambia modo di vedere la vita (diametralmente, dal nero al bianco) senza alcun apparente motivo. O meglio, senza che la sceneggiatura che ne dia una ragione.

E poi, purtroppo, la versione italiana è funestata da un doppiaggio indecoroso: siamo lontani anni luce dalla straordinaria voce di Enrico Maria Salerno (storico doppiatore del Clint leoniano). Ora abbiamo un poveretto che in maniera lampante finge di fare la voce da anziano...

Peccato, perchè la storia c'era e poteva venir fuori un bel film.

 

 
Di Pietro (del 19/03/2009 @ 14:06:54, in Cinema, linkato 1147 volte)

Trovato casualmente su Youtube questo geniale montaggio sulla musica di The Passenger di Iggy Pop


 
Pagine: 1 2 3
Ci sono 51 persone collegate

< luglio 2022 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
             

Cerca per parola chiave