Immagine  
"
Lo stolto e il suo denaro si separano in fretta

Zio Enrico
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Pietro (del 31/10/2010 @ 14:15:41, in Marketing, linkato 1274 volte)
Scopo del marketing è ricoprire un oggetto/servizio di un valore che non ha.
Cioè, spingere il consumatore ad aquistare non un prodotto, ma un'idea.
Questa le batte tutte:

Feltrini profumati

E' una confezione di feltrini da pochi centesimi. Di quelli che metti sotto alle sedie per non graffiare il pavimento.
Per quale diavolo di motivo devono essere profumati ???!

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pietro (del 16/10/2010 @ 14:33:14, in Soprannaturale, linkato 1610 volte)
In una zona brulla e abbandonata del Gargano, ho visto questo tristo capannone circondato da una sterpaglia incolta.
In tale infimo luogo è sito un opificio che realizza Padri Pii cementizi.
C'è il Padre Pio gigante che troneggia minaccioso sui piccoli simulacri di cemento, pronti a soddisfare, per pochi euro, il desiderio di certezze di folle incolte e superstiziose.

Opificio di Padri Pii

Desidero dedicare la scoperta al Maestro Federico Maria Sardelli.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di DIY (del 15/10/2010 @ 19:54:20, in Le segnalazioni del Dott. DIY, linkato 1280 volte)

...Joe Washburn si alza, raccoglie il suo cappello che era rotolato nella polvere, lo pulisce e se lo calca in testa. Poi va a prendere il cavallo. La gente torna ad uscire allo scoperto. Si sente un brusio sommeso. Joe infila un piede nella staffa e si accinge a montare in sella. In quello stesso momento una voce acuta, un po’ incerta, grida :
- "Okay, Washburn, fuori la pistola ! " -  La faccia di Joe si contrae mentre lui si volta cercando di liberare la mano per afferrare l’arma e, nello stesso tempo, mettersi a riparo . Anche in quella posizione contorta e’ impossibile, riesce a sfoderare la 44 , e nel voltarsi, vede il ragazzo con la faccia lentigginosa che lo prende di mira e spara . Il sole esplode nella testa di Joe Washburn . Sente il cavallo nitrire spaventato, e cade sul terreno polveroso mentre i proiettili gli penetrano nel corpo con un tonfo simile a quello del batticarne di un macellaio su una bistecca . Il mondo va in frantumi, l’obbiettivo della cinepresa e’ finito in pezzi, i suoi occhi sono lenti incrinate che riflettono l’improvvisa distruzione del mondo . Una luce rossa lampeggia un ultimo avvertimento e poi tutto diventa nero. Lo spettatore/pubblico/attore resta un po’ a guardare lo schermo buio, si stira, si contrae, si frega il mento .  Poi rutta . Allunga la mano e spegne il televisore.

 

Robert Sheckley - Western senza fine


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di DIY (del 14/10/2010 @ 09:45:36, in Le segnalazioni del Dott. DIY, linkato 1373 volte)

"Buongiorno, Signor G"
"Come sta, signor G ?"
"Mari', il signore e' morto in croce, chiamami solo G"
"Non ci riesco Signor G"

Non c'e' stato verso di evitare quel titolo da condividere col nazareno, per cui l'ho lasciata fare.

Maria ha lasciato suo figlio a casa sua, in Romania, per venire a lavorare qui da noi.

A Maria mancava tanto il figlio e per questo e' tornata a casa.

Dopo un po' Maria e' poi ritornata qui con il figlio che e' riuscita a sistemare in un nido; ha anche trovato un impiego consono al suo titolo di studio, adesso fa l'infermiera in una clinica di Roma est

Maria e il marito si sono dovuti vendere l'auto in Romania per pagare le cure alla suocera. L'ultima cosa che mi ha chiesto e' se era possibile trovare una formula di noleggio a lungo termine di un auto, la migliore soluzione che le ho trovato su Internet e' a 200 e rotti euro (durata 3 anni + 1.500 euro di anticipo) per una Panda, tramite la finanziaria della Fiat. Non se ne e' fatto niente.

Maria adesso e' ricoverata in un reparto di terapia intensiva a causa di un'aggressione subita alla stazione della Metro di Anagnina.

Maria non e' solo l'Infermiera Rumena che trapela dalle tv accese sul nostro medioevo domestico, e' molto, tanto di piu' .

Maria e' un mondo.



Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pietro (del 10/10/2010 @ 11:37:41, in Pensieri sciolti, linkato 1090 volte)
Tre anni fa mi ero imbattuto in alcuni folli ciclisti che, vestiti come Borat, si aggiravano sulla litoranea tra Torvaianica e Ostia

City Chase

A tre anni di distanza il buon Marco ha scoperto casualmente di cosa si trattava.

Era il gruppo italiano di CityChase...

E la squadra italiana, padrone di casa,  è stata eliminata dalla competizione.
Miti da sfatare: chi l'ha detto che nelle imbecillità gli italiani primeggiano sempre....?

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pietro (del 09/10/2010 @ 15:30:12, in Pensieri sciolti, linkato 2302 volte)
E' morto Paolo Mazzullo.
E' stato il fondatore di Radio Rock a Roma.
L'unica radio che, fino a un po' di anni fa, trasmetteva solo grande musica nel panorama radiofonico romano.
Paolo era un personaggio sicuramente singolare: non sono mai riuscito ad ascoltarlo per più di pochi minuti in radio. Sapeva essere sgradevole, saccente e pontificante.
Ma ha creato Radio Rock, e credo che le persone vadano ricordate soprattutto per le loro opere. Quindi Paolo lo ricorderò con stima, affetto e riconoscenza per quel che ha fatto. Non per quello che pensava o diceva.
Radio Rock era morta ormai da tempo: la musica, quella buona, non commerciale, che io amo, ha lasciato il posto a noiosissime chiacchiere, umorismo dozzinale e a un fiume di sms degli ascoltatori. Oggi dovrebbe chiamarsi Radio SMS, sarebbe più calzante.
E pochissimo è rimasto dei DJ che l'hanno fatta grande. Ora, in una trasmissione media, hai il 50% del tempo di lettura e commenti di sms e messaggi vari, e nel resto (salvo un solo DJ, ormai), una pletora di banalità musicali: quelle che potreste trovare su Gente o Famiglia Cristiana in un articolo sul rock.

Addio Paolo, ora di Radio Rock non resta veramente più nulla.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pietro (del 06/10/2010 @ 00:11:40, in Pensieri sciolti, linkato 1149 volte)
Facebook serve a ritrovare persone che non senti da anni.
Ma se non le senti da anni c'è, forse, un motivo.

Mi squilla il cellulare e dall'altra parte mi saluta una persona che non non vedevo né sentivo da dieci anni circa. E che non poteva avere il mio numero di cellulare, perché è nuovo.

La chiameremo Marcella.

M: Ciao, come stai ! Quanto tempo !!!! Tutti bene a casa ??! Bene bene, sono contenta !!!! Hai un fisso su cui ti posso chiamare ? (taccagneria sospetta....ma andiamo avanti: il fisso ce l'ho e glielo do'. Mi richiama)

Dopo un paio di minuti spesi in ordinari convenevoli di circostanza (“che bello risentirsi dopo tutto questo tempo, che fai, che non fai”) si arriva al dunque.

M: Ho appena iniziato una attività molto redditizia (ricordo Marcella avvenente, e immagino il peggio...).
M: Permette di guadagnare col network (ok, avevo pensato male, meglio così. O forse roba con la webcam...??!).
Io: Ma si tratta di informatica allora ?? Bene, è proprio il mio campo !
M: Noooo ! Network marketing ! (Azz, niente webcam. Vabbè, nulla di pruriginoso)
Io: Ah bene, e cosa vendete ? (cambio tono: gelido e formale. Una persona mediamente empatica l'avrebbe subito colto. Un segno di fastidio e diffidenza. No, Marcella non coglie).
M: Non vendiamo nulla, mica è una cosa porta a porta !
Io: Ma se non vendete prodotti o servizi, il guadagno da dove deriva ? E' un'attività legale ?
M: Ma si assolutamente !!!!! Dovete assolutamente venire domani sera all'EUR all'albergo XXX che c'è il fondatore di questa "cosa" che spiega tutto. Vengono anche molte persone importantissime da tutto il mondo (sic).(Importantissime chi, cosa perché !!!!?????)
Io: Vabbè ma non mi puoi spiegare tu in soldoni di cosa si tratta ?
M: No, sminuirei la cosa, devi sentire Lui (la ELLE maiuscola l'ho messa io, ma traspariva chiaramente dal tono di voce: era Lui, non lui). E' un tailandese. Pensa che dona ogni anno un milione di dollari in beneficenza a un monastero tibetano !
Io: Anche Rockefeller donava milioni di dollari a fondazioni benefiche. Peccato si maligni che fossero le sue ed che fosse un modo per non pagare le tasse.
M: No, il monastero non è suo (del tailandese).
Io: Meno male. Ma che ci fanno i monaci con un milione all'anno in un monastero sperduto in Tibet ?? Ci giocano a Bridge ?? (ora capisco perché Richard Gere ci va in Lancia: sti monaci sono più esclusivi del Rotary di Hollywood)
M: Ahah ! Nono, ci aiutano i poveri.
Io: Ah ok. Bene ! Comunque ti ringrazio, ma non mi interessa. Sai ho poco tempo libero e non potrei dedicare ad altre attività che pochi minuti al giorno. (peccato però, alla storia della webcam un po' di tempo l'avrei dedicato volentieri...)
M: Peccato, perché è una cosa veramente interessante (per il tailandese, sicuramente. E anche un po' per i monaci).
Io: Sarà per un'altra volta, grazie comunque !
ciao ciao etc. etc.
Click

Ho evitato di dirle che Babbo Natale è finlandese e non tailandese; e che porta i doni ai bimbi finché sono piccoli, perché poi uno cresce e capisce che non ti regala nulla nessuno. Solo mamma e papà, a volte, spacciandosi per Babbo Natale.
Ma se non lo hai capito a 40 anni, allora va benissimo il Babbo Natale tailandese, i monaci tibetani milionari, il network magico e tutte le altre cose che ti regalano meravigliosi sogni, anticamera di straordinarie disillusioni.

Vorrei solo sapere chi ha dato il mio cellulare nuovo a Marcella: delatore malefico !
Ma no, in realtà benefattore emerito: mi ha regalato 10 minuti di ilarità straordinaria.


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di DIY (del 24/09/2010 @ 10:49:36, in Le segnalazioni del Dott. DIY, linkato 1357 volte)

Dopo la mia compagna, ho ricevuto anche io, ieri sera, intorno alla mezzanotte, il simpatico messaggio che vado senza indugio a pubblicare:

VENERDI' 24 SETTEMBRE 2010 ORE 0.07

L'ho ricevuto da una persona che è a Medjugorie. . . Ti chiedo di riceverla e amarla. Il suo nome è Madonnina ... Ora di a voce bassa: puoi entrare Madonna io ho bisogno di te pulisci il mio cuore col tuo sangue. Benedici la mia casa. Invialo a cinque persone e riceverai domani un miracolo. Se lo respingi ricorda che ella disse: se mi neghi fra gli uomini ti neghero' davanti al padre. Tra 4 minuti ti daranno una buona notizia. Fidati

Ora, non vorrei tirare in ballo la superstizione, ma magari l'antitrust si...


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pietro (del 13/09/2010 @ 21:45:51, in Comunicazione, linkato 1401 volte)
Meraviglioso cartello fotografato nella piazzola di sosta di una superstrada pugliese:

Rifiuti temporanei

Il cartello vieta l'abbandono e il deposito anche temporaneo di rifiuti !!!
Ho provato a immaginarne il senso. L'unica spiegazione che ho trovato è:

Polizia (rivolta al tipo che sta scaricando dalla macchina nella piazzola di sosta una lavatrice Rex arrugginita): "Signore, favorisca i documenti. Le dobbiamo elevare contravvenzione per abbandono di rifiuti in area non destinata alla raccolta"
Signore (paonazzo per lo sforzo di scaricare la lavatrice): "Agente, c'è un equivoco. Non sto buttando la lavatrice. La sto depositando temporaneamente per poi tornare stasera a prenderla. Sa, ho amici a casa e lo spazio è poco."

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pietro (del 08/09/2010 @ 17:41:16, in Comunicazione, linkato 1324 volte)
Nel 2010 è ancora possibile imbattersi in ristoranti in zone turistiche (Leporano Gandoli - Taranto) che non accettano pagamenti se non in contanti.
Poi vai al bagno e trovi questo cartello:
Non orinare nel lavandino

Ma la cosa più incredibile, al di là del messaggio e della sintassi, è che lo stesso cartello si trova ANCHE NEL BAGNO DELLE DONNE......

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 166 persone collegate

< aprile 2024 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Cerca per parola chiave