Immagine  
"
Io conosco operai che non sanno dare un valore al suo tempo se non è pagato dal padrone

Marco Paolini
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Pietro (del 02/07/2007 @ 12:00:23, in Soprannaturale, linkato 1345 volte)

Inserzione pubblicitaria del mago Gabriel (tragicamente somigliante ad Alvaro Vitali), di un po' di anni fa:

Mago Gabriel

Vi prego di notare il fantasma alle sue spalle.....

 E il testo dell'annuncio, semplicemente grandioso:

Il più potente fantascientifico di questo secolo. Ad ogni suo richiamo appaiono moltitudini di spiriti, sia celesti che infernali. I suoi lunghi anni di studio e meditazione gli consentono di risolvere tutti i vostri problemi, sia morali che sentimentali. E' stato chiamato dall'intera umanità "NEGRO" e "SANTO D'ARABIA".

"NEGRO" e "SANTO D'ARABIA" sono straordinari.....un biglietto da visita di sicuro impatto.
E se volete letteralmente morire dalle risate, qui trovate i video del Mago Gabriel.


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pietro (del 02/07/2007 @ 11:25:16, in Cinema, linkato 1564 volte)

Avrete visto, andando al cinema in questi giorni, il promo del cortometraggio realizzato dalla Pirelli con Uma Thurman.
Il corto è visionabile su web all'indirizzo http://www.pirellifilm.com
Non si tratta di un'iniziativa originalissima da parte della Pirelli, poichè nasce come pallida imitazione di quanto già fatto anni fa dalla BMW (dal 2001 al 2002).
La casa bavarese ha realizzato, infatti, una serie di cortometraggi promozionali che vede come protagonista un ancora poco famoso Clive Owen alla guida delle  varie serie di vetture BMW.

The Hire: i corti della BMW


Ogni episodio ha una trama avvincente e spettacolari inseguimenti in cui la BMW trionfa...(ovviamente !).
Fino a poco tempo fa i filmati erano visionabili sul web e se ne poteva ordinare il DVD.
Adesso la BMW li ha tolti e ha lasciato solo qualche informazione a questo indirizzo: BMWfilms.
Tutti i filmati, comunque, sono su Youtube postati da un utente: http://youtube.com/user/PreGHz (senza sottotitoli purtroppo).
Tutti i cortometraggi sono realizzati da registi famosissimi e interpretati da altrettanto famosi attori.
Altre informazioni interessanti ce le fornisce, al solito, Wikipedia: http://en.wikipedia.org/wiki/BMW_films

Questi gli episodi realizzati, che fanno veramente impallidire il piccolo filmetto della Pirelli:

Ambush
Regia John Frankenheimer
Interpreti: Tomas Milian

Chosen
Regia: Ang Lee

The Follow
Regia: Wong Kar-wai
Interpreti: Mickey Rourke, Forest Whitaker
(contiene una versione bellissima della canzone Unicornio Azul scritta dal cantautore cubano Silvio Rodriguez)

Star
Regia: Guy Ritchie
Interpreti: Madonna (uncredited)

Powder Keg
Regia: Alejandro González Iñárritu

Hostage
Regia: John Woo

Ticker
Regia: Joe Carnahan
Interpreti: un breve cameo di F. Murray Abraham

Beat The Devil
Regia: Tony Scott
Interpreti: James Brown, Gary Oldman e un meraviglioso cameo di Marilyn Manson


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pietro (del 02/07/2007 @ 09:34:47, in Natura e Ambiente, linkato 1256 volte)

Ecco l'ultimo arrivato in casa....

Gatto nero


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pietro (del 28/06/2007 @ 17:01:00, in Comunicazione, linkato 3425 volte)

Una società in provincia di Potenza produce aspiratori per caminetti.
Si chiama GEMI e vi propongo un estratto di un suo volantino pubblicitario:

GEMI aspiratori

Se la costruzione del periodo e la scelta dei termini vi affascinano, leggete tutto il volantino, che è esilarante.....

Leggi il volantino

e poi visitate il sito della società: http://www.gemiaspiratori.it/ che si apre con il seguente disclaimer:

"Questo sito e garantito dal sottoscritto Giangreco Domenico e moglie foto sopra , titolare della GEMI elettronica e responsabile tecnico, residente all'indirizzo: via san domenico 85034 Francavilla Sul Sinni (PZ) tel. 0973-577845
Questa non e presunzione sono anch'io un navigatore, ho comprato tante fregature, vi consiglio: diffidate delle pubblicità che non avete possibilità di conoscere i responsabili con i loro indirizzi personali, il mio lo potete controllare sull'elenco telefonico di un qualsiasi motore di ricerca"
(grazie a Luca "Il Fiasco" per la segnalazione)


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pietro (del 27/06/2007 @ 14:29:53, in Pensieri sciolti, linkato 1031 volte)

Chi lavora in una grande azienda può capirmi.

E' molto di moda, ultimamente, comunicare ai dipendenti i valori etici della propria azienda, la sua missione benefica per il mondo, l'orgoglio di farne parte.

C'è un piccolo equivoco di fondo.

Noi siamo qui come lavoratori.
L'azienda paga il nostro lavoro e noi, o almeno molti di noi, lo svolgiamo al meglio.
Con un orario da rispettare, con delle regole da seguire, con dei diritti tutelati non dall'azienda ma dalle leggi dello stato.

Non c'è etica in tutto ciò.

E' un rapporto contrattuale.
Punto.

Io lavoro e rendo 100.
Tu mi paghi 60.
Tu guadagni 40, che costituisce il reddito sacrosanto dell'impresa.
Il 60 che mi dai, me lo darebbe anche un'altra azienda.

Non è un credo, una religione o un ideale. E' "lavoro".

E non sono orgoglioso di lavorare per vivere. Ne ho la necessità.
Come mangiare e bere: non sono mai stato orgoglioso di mangiare o di bere.
A volte mangio cose buone a volte cose meno buone. La differenza è la qualità, non l'essenza.

Mi basta, quindi, che l'azienda sia in grado di garantirmi un dignitoso benessere economico e ambientale.

Sono orgoglioso, di tanto in tanto, di lavorare per permettere a me e ai miei cari di mangiare e vivere. E neanche troppo bene, in fin dei conti.

Quindi, per favore, non riempiamoci la bocca con i valori dell'azienda, con l'orgoglio del "brand" e altre cose come queste.

Sono parole vuote che sconfinano facilmente nel ridicolo.


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pietro (del 27/06/2007 @ 10:27:37, in Soprannaturale, linkato 978 volte)

L'azienda per cui lavoro mi ha comunicato di aver sottoscritto per me una polizza gratuita di assistenza sanitaria integrativa.
Wow, che bello !
Chissà cosa mi offre !!
Corro a leggere su http://www.fondoest.it/Prestazioni.asp il regolamento (scaricatevi il pdf Piano Sanitario Dipendenti Full-Time CCNL TERZIARIO) e apprendo con gioia che, tra i grandi interventi chirurgici che l'assicurazione copre, c'è:
"Reimpianto di Arti, Interventi su Anca e Femore anche con impianto di Protesi non conseguenti a trauma" (pag. 23 del pdf)

Arti che cadono da soli...

In pratica, se mi cade un braccio da solo, così, senza trauma, me lo riattaccano....

Roberto ipotizza un intervento assicurativo in convenzione:
"salve, mi può reimpiantare l'arto?"
"certo, signore, dov'è?"
"eccolo qua"
"ecco fatto, signore"
"ma, me lo ha di nuovo appuntato con una spilla da balia, è la quarta volta che mi cade questa settimana"
"signore mio, cosa vuole che le dica? ma poi il problema qual è, essendo coperto dall'assicurazione l'intervento è gratuito"


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pietro (del 25/06/2007 @ 09:52:02, in Musica, linkato 1101 volte)

Apprendo con orrore che Marco Masini ha realizzato nel 2001 una cover dei Metallica.
Il brano in questione è "Nothing else matter" che diventa "E chi se ne frega".
Ecco il refrain: ascoltare per credere.......

E chi se ne frega (mp3)

 In particolare richiamo la vostra attenzione sulla profondità dell'adattamento del testo:

"L'iguana dei passi tuoi,
il tuo inguine di viva orchidea,
dove annegano gli occhi miei
e il tempo si ambigua."

e ancora:

"Il tempo ai cani e la polizia,
sbaranzia e dietrologia,
fa che insegua la nostra scia,
e chi se ne frega."

Il tempo che si ambigua e la sbaranzia sono strepitosi.......


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pietro (del 22/06/2007 @ 15:37:17, in Marketing, linkato 956 volte)

Sulla confezione di un prodotto Muller c'è una frase singolare.
Generalmente il disclaimer recita "L'immagine ha il solo scopo di suggerire una presentazione del prodotto".
Ma gli austriaci della Muller sono avanti in termini sensoriali: per loro l'immagine presenta "il gusto del prodotto".

Wow, questa si che è un'esperienza. Cosa si deve fare con l'immagine ? Leccarla ??

Formaggio Muller


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pietro (del 21/06/2007 @ 15:15:13, in Comunicazione, linkato 1095 volte)

Poster fotografato a Roma (grazie Cristina):

Coppia di fatto: Bush e Ratzinger


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Pietro (del 20/06/2007 @ 14:16:11, in Soprannaturale, linkato 3736 volte)

La Santa Sede ha "emanato" i dieci comandamenti per l'automobilista.
Li riporto come pubblicati dal Corriere della Sera (in blu considerazioni mie, molto parziali e poco rispettose):

  1. Non uccidere. (il decalogo è destinato alla categoria degli automobilisti e quindi restano esentate le altre categorie umane del trasporto, come nostromi, astronauti e fantini)
  2. La strada sia per te strumento di comunione tra le persone e non di danno mortale. (Le lesioni gravi quindi sono ammesse. L'importante è non fare danni mortali.)
  3. Cortesia, correttezza e prudenza ti aiutino a superare gli imprevisti. (e tanti saluti all'opportunità di una manutenzione corretta del veicolo e della segnaletica stradale)
  4. Sii caritatevole e aiuta il prossimo nel bisogno, specialmente se è vittima di un incidente. (il non farlo si chiama "omissione di soccorso" ed è un reato anche per lo stato laico...)
  5. L'automobile non sia per te espressione di potere, di dominio e occasione di peccato.  (evidenti le pressioni della lobby dei proprietari di motel a ore)
  6. Convinci con carità i giovani, e i non più tali, a non mettersi alla guida quando non sono in condizione di farlo. (forse la carità è l'unico modo per convincere una persona ubriaca o drogata notoriamente poco ricettiva ai consigli di buon senso. Avrei solo dettagliato meglio i metodi da usare caritatevolomente)
  7. Sostieni le famiglie delle vittime di incidenti. (soprattutto se la vedova è avvenente, il sostegno per reintegrare la famiglia non si può negare. Le famiglie delle vittime di altre calamità le sosterrà qualcun'altro)
  8. Fa incontrare la vittima e l'automobilista aggressore in un momento opportuno, affinché possano vivere l'esperienza liberatrice del perdono. (se ne potrebbe fare una trasmissione televisiva con rissa in diretta: un bel reality...)
  9. Sulla strada tutela la parte più debole. (non voglio immaginare a quale parte ci si riferisca....)
  10. Senti te stesso responsabile verso gli altri. (ancora, solo se sei automobilista)

Questa singolare notizia ha ovviamente destato l'interesse del sagace Gianluca Nicoletti di Melog su Radio24 che nella puntata di oggi ha trasmesso due spezzoni di due vecchie canzoni che hanno per oggetto la preghiera dell'automobilista: assolutamente da ascoltare.

p.s. Zio Adolfo mi fa notare: " Fra l'altro, sembra che i cattolici siano in generale delle persone molto piu' spregevoli della media, se gli devi indicare con autorita' papale pure di non scappare via se investi qualcuno."


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 198 persone collegate

< aprile 2024 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Cerca per parola chiave